Diario di un viaggio teatrale alla scoperta dell’Abruzzo

Diario di un viaggio teatrale alla scoperta dell’Abruzzo

Il 14-15-16 Agosto alle ore 21.

 

TeatroVagante ha dato il via ad un viaggio-baratto che attraversa l’Abruzzo ovunque ci sia una comunità pronta ad ospitarlo e a raccontarsi.

L’incontro sarà ricambiato dalla realizzazione di performance e interventi teatrali in strada con la richiesta a cappello secondo l’antica tradizione delle arti di strada. L’esperienza verrà raccontata attraverso foto, video, scritti, disegni, interviste sul quotidiano online Virtù Quotidiane da sempre attento a narrare le meraviglie e le risorse del territorio.

Il desiderio è quello di realizzare una guida per “non turisti” ossia per chi vuole scoprire il nostro meraviglioso Abruzzo attraverso le persone e le storie che lo abitano, ricominciando a vivere i nostri spazi innanzitutto come luogo di incontro, scambio, partecipazione e tradizione viva.

Il TeatroVagante è un duo composto da Sara Gagliarducci e Valentina Nibid.

Sara Gagliarducci – performer, clown

Studia l’arte performativa e approfondisce il linguaggio comico e poetico del clown partendo dalla tradizione per poi aprirsi al sentire contemporaneo. Dal 2001 lavora professionalmente vivendo il teatro come luogo di incontro e crescita a beneficio del singolo e della comunità. Sceglie la strada e gli spazi non convenzionali, i contesti decentrati come luoghi privilegiati dove poter sviluppare e portare il proprio lavoro. Dopo un’importante esperienza di teatro di gruppo, nel 2015 prosegue il percorso autonomamente e da questo momento il viaggio diventa una ricerca artistica, una poetica creativa di contaminazione e spaesamento, conquista e trasformazione. Dal 2017 collabora con l’Institut Fur Neue Soziale Plastike (Berlino) come performer in interventi legati al senso e alla trasmissione della memoria e alla sensibilizzazione ai Diritti Umani. Tra le altre preziose collaborazioni: Osservatorio sulla ndrangheta (RC), Tric-Trac Teatro (TE), Fonderia Fontesecco-Laboratorio di arti performative (AQ). Ad oggi è impegnata a raccontare a più persone possibili la storia di Mimì clown con lo spettacolo ALI.

FB: Mimì clown

https://www.facebook.com/saragagliarducciclown/

VALENTINA NIBID – regista, attrice, clown, esperta di teatro sociale e di comunità

Si laurea in Storia e Pratiche delle Arti, della Musica e dello Spettacolo dell’Università dell’Aquila, città in cui incontra il lavoro sul clown che sarà una costante del suo percorso e raccoglierà il senso della sua arte come necessità di incontro e trasformazione.

Partecipa a numerosi progetti e spettacoli collaborando con diversi gruppi, artisti e realtà ma da subito volge la sua attenzione verso luoghi non propriamente teatrali come scuole, case famiglia, ospedali, centri diurni psichiatrici, carceri, case di cura. Quello che cerca è un teatro che costruisca relazioni, che si nutra dei luoghi, delle persone e degli incontri e li nutra a sua volta. Per questa urgenza, continua la sua formazione come operatrice di teatro sociale e di comunità, una forma di teatro volta innanzitutto al benessere individuale e collettivo, presso l’SCT Centre di Torino. Dal 2017 è direttrice artistica di La Pulce d’Acqua Dolce, festival di arti e comunità in natura, e dal 2018 di La Città Nascosta, laboratorio permanente di teatro sociale e di comunità, entrambi progetti che mettono in relazione persone, luoghi e storie e che vedono nel dialogo e nella contaminazione una forma di vitalità, una possibilità di crescita e trasformazione. Fonda il Quartetto Tetro e La Strampalata Banda, compagnie di cui è attrice e regista.

http://www.trictracteatro.it

FB: La Pulce D’ acqua Dolce, festival di arti in natura

FB: Trictrac – IL Bugigattolo spazio creativo